La Radiazione Solare

La radiazione globale rappresenta la radiazione solare totale che riesce a raggiungere la superficie terrestre, al netto dei fenomeni di assorbimento e riflessione (verso lo spazio) atmosferici. È composta da una percentuale di radiazione diretta (quella che attraversa l’atmosfera terrestre senza alterazioni) e da una quota di radiazione diffusa (quella che viene diffusa e riflessa verso la superficie terrestre dalle nubi e da gas e particolati atmosferici). 


La variabilità spaziale della radiazione globale e delle sue componenti dipende da numerosi elementi. In primo luogo essa è controllata da fattori astronomici e geometrici (legati ai moti di rotazione e rivoluzione della Terra), che inducono variazioni di irraggiamento giornaliere e stagionali in funzione della latitudine del punto di interesse. In secondo luogo, importanti variazioni sono determinate dalle modificazioni associate ai fattori orografici locali, ovvero alle ombre orografiche, alla pendenza e all’esposizione locale del terreno e alla variazione dello spessore dell’atmosfera in funzione della quota del terreno. Questi aspetti sono particolarmente rilevanti in presenza di un territorio montuoso come quello del Trentino. Infine, le condizioni atmosferiche di nuvolosità e torbidità atmosferica locali influenzano ulteriormente la radiazione solare incidente al suolo.